Suchergebnis: Tribunale di Trento

Trefferanzahl: 19

Sortieren nach:

Filtern nach:
Medienart
Name
Erscheinungsjahr
Erscheinungsort
Verfasser
Verlag
Kategorie
Sprache
Ort
Person
Organisation
Nr. Vorschau Infos zum Werk Datum/Details
01 /tessmannDigital/presentation/media/image/Page/350295/350295_136_object_5191179.png

Commentari della storia trentina : con un'appendice di notizie e documenti

Autor: Ambrosi, Francesco / Francesco Ambrosi
Erscheinungsjahr:1887
Erscheinungsort:Rovereto
Verlag:Sottochiesa
Umfang:317 S. : Ill.
Medientyp:Buch
Sprache: Italienisch
Schlagwort:-
Kategorie:
Notation:-
Signatur:II 102.611
IDN:350295
Anmerkungen:-

Treffer:Seite 136
Textauszug:
allora nel recare al tribunale del nuovo Pontefice le loro pretese * ma il più astuto la vinse. Maìnardo ottenne che fosse rimessa la cosa ad una delegazione composta di prelati tedeschi, vale a dire di Volfango vescovo di Augusta, e di Corrado abbate di Wiltau Questi nel mese di gennaio 1295 intimano al decano della cattedrale di san Vigilio, ed al preposito di san Michele all’Adige -di citare ìl Conte ed il Vescovo a comparire nel duomo di Trento nel giorno decimoquinto dalla datta della citazione

. Vi compare il Conte (12 feb braio), ma non il Vescovo, il quale inviava un suo procuratore con la facoltà di appellare, e non di prestare mallevarla. Il Conte pro mette di consegnare ai delegati ogni cosa che appartenesse al ve scovato di Trento, e se ne obbliga per sè e i suoi figliuoli. Enrico di Rottemburgo ed Enrico di Gerenstein, suo cognato,' se ne costitui scono garanti ; e fatto ciò, e ricevuti dai delegati in pegno conven zionale i castelli di Thaur, di Friedenberg, di Ombres e di Rottem burgo

, condannano in contumacia il Vescovo, ed assolvono il Conte i vassalli, ì sudditi ed i fautori, da ogni censura di scomunica, anatema e interdetto 3 ). Maìnardo n’ usciva vittorioso; ma della vittoria potò godere poco Nello stesso anno 1295, in nome suo, fu fatta dal suo vicario Cale pino di Fiavò la legale designazione dei boschi delle Fenestrelle e dei monti del Comune di Trento e delle ville esteriori 4 ); e fu ultimo atto dell’autorità esercitata da lui sul principato trentino. Reduce' egli

di Carinzia cadde infermo gravemente nel castello di Greifen burg, e presenti molti prelati e uomini d’armi, fatti venire a sè i SUq j tre figli, Ottone, Lodovico ed Arrigo aggiunse al suo testamento due codicilli, comandando con il primo la restituzione di tutti i beni tòlti alla Chiesa di Trento, e con il secondo, provvedendo all’ indennità di Jacopo Vitagnone di Bolzano, a cui erano stati usurpati parecchi 9 Alberti : Annali cit. pag. 194. 3 ) Alberti: Annali cit. pag. 194. 3 ) Alberti : Annali citati
1887
Animierte Ansicht Werk Listenansicht Werk Kachelansicht Werk
02 /tessmannDigital/presentation/media/image/Page/350295/350295_120_object_5191163.png

Commentari della storia trentina : con un'appendice di notizie e documenti

Autor: Ambrosi, Francesco / Francesco Ambrosi
Erscheinungsjahr:1887
Erscheinungsort:Rovereto
Verlag:Sottochiesa
Umfang:317 S. : Ill.
Medientyp:Buch
Sprache: Italienisch
Schlagwort:-
Kategorie:
Notation:-
Signatur:II 102.611
IDN:350295
Anmerkungen:-

Treffer:Seite 120
Textauszug:
, appr offittaildò di ( l uc3te circostanze a lui favorevoli, scaglia la scomunica sull’usurpatore e interdice la città di Trento. Il vescovo di Cremona conferma la pronunciata episcopale sentenza (8 feb braio 1268 ); per la qual cosa Mainardo sbigottito s’appella a Roma.- Fu delegato a comporre la vertenza il vescovo di • Coira ; il quale nomina in sua vece Corrado decano di Bressanone. Il nostro -Ve scovo è invitato a comparire dinanzi a lui, e vi manda Emericò sa cerdote in qualità di legato

; ma Corrado non lo riconósce, ed Egnone è condannato in contumacia. E tuttavia la cosa qui non si ferma: il Vescovo ricorre di nuovo alle anni spirituali; Corrado torna ad in sistere, perchè Egnone si portasse al suo tribunale personalmente, o per mezzo di procuratore, e fa che l’intimazione sia porta dal maestro Giovanni -Ungaro (15 luglio), nuncio di lui; giudice delegato del ve scovo dì Coira; ma il Vescovo non se ne dà per inteso, ed è di nuovo condannato in contumacia (26 agosto). Se non che dopo que

di Trento, che a dì 15 febb. 1269;, per mezzo de* suoi procuratori, giura ad Egnone di stare a’ suoi comandi v e promette di essergli ubbidienti sotto pena-dì 3000 U re veronesi.* Mainardo le fa da mallevadore, eil Vescovo, fatti bàttere i detti procuratori, ed altri cittadini, da Gennaro priore di santa Maria Coronata collibro dei salmi, assolve l'intera città e la riamette alla partecipazione dei sacramenti 3 ). Non rimane a Trento;-e ritenendo la pace conchiusa con ì conti del Tirolo più sincera
1887
Animierte Ansicht Werk Listenansicht Werk Kachelansicht Werk
03 /tessmannDigital/presentation/media/image/Page/350295/350295_257_object_5191300.png

Commentari della storia trentina : con un'appendice di notizie e documenti

Autor: Ambrosi, Francesco / Francesco Ambrosi
Erscheinungsjahr:1887
Erscheinungsort:Rovereto
Verlag:Sottochiesa
Umfang:317 S. : Ill.
Medientyp:Buch
Sprache: Italienisch
Schlagwort:-
Kategorie:
Notation:-
Signatur:II 102.611
IDN:350295
Anmerkungen:-

Treffer:Seite 257
Textauszug:
dalla Riforma, e le nazioni si manifestavano contrarie alla monarchia, coiti’ era stata concepita nel Medio Evo. Il Clesio, che da Padova s’era recato alla Corte di Vienna, scendeva a Napoli per visitare 1’ Imperatore, e rallegrarsi del ripor tato trionfo in nome del re Ferdinando. Di là passa a Roma, e in fine fatta premura insieme con gli altri commissari imperiali presso ài Papa per una sollecita dichiarazione del concilio generale, si ri condusse in Trento, e vi si trattenne, finche seppe che

rendimento di conto circa il denaro somministratogli per le spese dei quattro viaggi fatti per le tre legazioni a Bologna, e pei viaggi di Roma al conclave, e di Napoli e Roma ancora 2 ). Indi il Clesio, dopo di aversi trattenuto due mesi in ‘Innsbruck, conosciuta 1’ intenzione di Ferdinando di recarsi a Bolzano, e poscia a Trento, con ogni prestezza ritorna alla sua città per preparargli un convenevole rice vimento 3 ). E il Re ci arriva insieme con la sua consorte Anna d’Ungheria a dì -12 settembre
1887
Animierte Ansicht Werk Listenansicht Werk Kachelansicht Werk
04 /tessmannDigital/presentation/media/image/Page/350295/350295_495_object_5191538.png

Commentari della storia trentina : con un'appendice di notizie e documenti

Autor: Ambrosi, Francesco / Francesco Ambrosi
Erscheinungsjahr:1887
Erscheinungsort:Rovereto
Verlag:Sottochiesa
Umfang:317 S. : Ill.
Medientyp:Buch
Sprache: Italienisch
Schlagwort:-
Kategorie:
Notation:-
Signatur:II 102.611
IDN:350295
Anmerkungen:-

Treffer:Seite 495
Textauszug:
e a Pergine, dove giunse la sera dei 24 luglio, respingendo da per tutto le truppe austriache comandate dal maggiore Pichler. In Trento era il generale barone Kuhn; il quale nell’apprensione di vedersi stretto tra due fuochi, risolse di trasferire il campo di difesa nella valle del l’Adige verso Bolzano. E a questo fitte nella notte del 23 al 24 si fecero partire i carriaggi, le casse, le carte delle autorità politiche ed altri effetti di valore governativo ; li seguivano le truppe ; ma un ordine

superiore pervenuto al Generale, nella stessa giornata del 24, prescriveva di difendere Trento sino agli estremi: casa per casa, palmo, a palmo, sino all’ultimo uomo 1 ). Il Generale obbedendo a quest'or dine fa ritorno tosto in città, e sì dispone alla difesa. Un distacca- Anento di truppe muove per la Vaisorda incontro agli Italiani, che venivano di là (25 luglio), si ordina lo sgombero immediato delle case a Piazza d’ Armi, e si dà mano ad. asserragliare le porte Aquila, Nuova e Maria Teresa
1887
Animierte Ansicht Werk Listenansicht Werk Kachelansicht Werk
05 /tessmannDigital/presentation/media/image/Page/350295/350295_71_object_5191114.png

Commentari della storia trentina : con un'appendice di notizie e documenti

Autor: Ambrosi, Francesco / Francesco Ambrosi
Erscheinungsjahr:1887
Erscheinungsort:Rovereto
Verlag:Sottochiesa
Umfang:317 S. : Ill.
Medientyp:Buch
Sprache: Italienisch
Schlagwort:-
Kategorie:
Notation:-
Signatur:II 102.611
IDN:350295
Anmerkungen:-

Treffer:Seite 71
Textauszug:
un anno intero ; ed a ridurre que’ conti, dopo varj successi sfortunati, alle castella, a lasciare ai Ghibellini parte delle loro terre e la stessa signoria di Bolzano. Eberardo moriva li 18 giugno 1156, e a lui succedeva per volere dell’ Imperatore un Adelpreto II, o più propriamente Alberto *), che si trova segnato nella sua qualità di Vescovo di Trento in una costituzione del 17 settembre, dell’anno stesso della morte del suo . antecessore, pubblicata a Rati sbona in favore dei marchesi

ogni giorno più forti, ed alla perfine spinsero i Guelfi a romperla apertamente contro ì Ghibellini loro avversarj. Le prime ostilità scoppiarono nell’ occasione che papa Adriano IV, seguendo 1’ avviso -di Arrigo il leone duca di Baviera e Sassonia inviava i suoi legati per la via di Trento in Germania allo scopo di ristabilire la rotta alleanza coll’ Imperatore. Ci vennero i cardinali Arrigo de’ santi Nereo ed Achilleo (1158), Giacinto di santa Maria, ed alcun altro, ed il Vescovo li accolse con

e li combattesse sino a costrin gerli a dichiararsi vassalli della chiesa di Trento. L’Imperatore si disponeva intanto a discendere la seconda volta in Italia. Non v’ era più amicizia tra lui e il Pontefice, diversi ed opposti erano i loro scopi, mirando 1’ uno a regnare nella penisola a spese della santa sede, e l’altro a conferire la corona dell’impero per fare dell’incoronato un suo vassallo. Adriano àvea scritto a Fe derico, rammentando la pienezza delle dignità che la chiesa gli avea impartita, e i beni
1887
Animierte Ansicht Werk Listenansicht Werk Kachelansicht Werk
06 /tessmannDigital/presentation/media/image/Page/350295/350295_122_object_5191165.png

Commentari della storia trentina : con un'appendice di notizie e documenti

Autor: Ambrosi, Francesco / Francesco Ambrosi
Erscheinungsjahr:1887
Erscheinungsort:Rovereto
Verlag:Sottochiesa
Umfang:317 S. : Ill.
Medientyp:Buch
Sprache: Italienisch
Schlagwort:-
Kategorie:
Notation:-
Signatur:II 102.611
IDN:350295
Anmerkungen:-

Treffer:Seite 122
Textauszug:
e di risarcirlo delle spese che sarebbe per incontrare, facendovi intorno quelle costruzioni, e quei miglioramenti che stimasse necessari 3 ). E dopo ciò il Vescovo abbandona Bolzano ; era malfermo in salute, e giunto a Padova, si sente venir meno, e nel monastero di santa Maria delle Carceri, ridotto a letto, fa il suo testamento (25 maggio 1273), disponendo, tra le altre cose, che il suo cadavere fosse sepolto nella cattedrale di Trento, e lascia alla stessa mila lire piccole veronesi allo scopo, che
1887
Animierte Ansicht Werk Listenansicht Werk Kachelansicht Werk
07 /tessmannDigital/presentation/media/image/Page/350295/350295_601_object_5191644.png

Commentari della storia trentina : con un'appendice di notizie e documenti

Autor: Ambrosi, Francesco / Francesco Ambrosi
Erscheinungsjahr:1887
Erscheinungsort:Rovereto
Verlag:Sottochiesa
Umfang:317 S. : Ill.
Medientyp:Buch
Sprache: Italienisch
Schlagwort:-
Kategorie:
Notation:-
Signatur:II 102.611
IDN:350295
Anmerkungen:-

Treffer:Seite 601
Textauszug:
N°. 25, Relazione dell’Elezzione di Monsignor Domenico Ant. de’ Conti di Thunn in Vescovo e Prìncipe di Trento adi 19 giugno 1730, (MSS. della Civ. Bibl. di Tr. N. 32). Adi 4 Aprile 1730 morì Domenico Antonio dei Conti di Wol kenstain, Vescovo e Principe di Trento, dopo cinque anni di governo poco applaudito per la sua naturale semplicità, inesperienza, e bontà. Li Conti Gaudenzo di Wolkenstain Capitanio della Città et il Conte Agostino di Thunn, (Era il primo nipote del defunto, il secondo
1887
Animierte Ansicht Werk Listenansicht Werk Kachelansicht Werk
08 /tessmannDigital/presentation/media/image/Page/350295/350295_202_object_5191245.png

Commentari della storia trentina : con un'appendice di notizie e documenti

Autor: Ambrosi, Francesco / Francesco Ambrosi
Erscheinungsjahr:1887
Erscheinungsort:Rovereto
Verlag:Sottochiesa
Umfang:317 S. : Ill.
Medientyp:Buch
Sprache: Italienisch
Schlagwort:-
Kategorie:
Notation:-
Signatur:II 102.611
IDN:350295
Anmerkungen:-

Treffer:Seite 202
Textauszug:
in qualità di suo oratore 3 ). Indi il vescovo Giorgio, sempre malfidente e timoroso dei cittadini di Trento, rassoda i suoi legami con P Imperatore, e con l’Arciduca conte del Tiralo. Dal primo ottiene P investitura delle regalie e del temporale dominio del principato A )> e Con d secondo rinnova la fatta convenzione (14Ó0); e poi, come ci vien detto, tii dà in mano la rocca di Trento, e fa un additamento alla con venzione del 1454, in cui dichiara, che vacando la sede vescovile, i ministri del Vescovo

ritenessero per sovrano il Conte, e non po tessero prestare ubbidienza al nuovo vescovo, se questo prima non avesse giurata la convenzione stabilita. Più tardi (1462) cedette al- V arciduca Sigismondo la giurisdizione di Bolzano, non riserbandosene che le decime, e stabilisce, che la medesima con la morte dell’Ar- 1) Alberti : Annali citati , pag. 326 e seg. 2 ) Notizie storiche del comune e della parocchia di Besenéllo. Trento, 1887, pag. 17. — Alberti: Annali citati, pag. 327. — Zqtti: Storia citata
1887
Animierte Ansicht Werk Listenansicht Werk Kachelansicht Werk
09 /tessmannDigital/presentation/media/image/Page/350295/350295_492_object_5191535.png

Commentari della storia trentina : con un'appendice di notizie e documenti

Autor: Ambrosi, Francesco / Francesco Ambrosi
Erscheinungsjahr:1887
Erscheinungsort:Rovereto
Verlag:Sottochiesa
Umfang:317 S. : Ill.
Medientyp:Buch
Sprache: Italienisch
Schlagwort:-
Kategorie:
Notation:-
Signatur:II 102.611
IDN:350295
Anmerkungen:-

Treffer:Seite 492
Textauszug:
quel lungo processo che fu incamminato contro il suo presidente, il benemerito signore Antonio Cofler, e finì con la condanna di lui ; la quale non ebbe però effetto, essendo egli morto (4 aprile 1864) P oco dopo la comunicazione della proferita sentenza. E mentre così anda vano le cose della dieta, e i Trentini reluttavano di ammetterla per ragioni di nazionalità, in Trento Don Giuseppe Pattis di Bolzano, cappellano pei Tedeschi in san Marco, veniva autorizzato (11 set tembre 1862) ad aprire

, che la Dieta avesse da. prendere in dann del Trentino 1 ). — Nello stesso anno s’apersero in Trento (21 giugno) le feste del terzo an niversario secolare del Concilio tridentino. Furon precedute da una serie di sermoni dati in Duomo e nella chiesa del Seminario da padri Gesuiti; v’intervennero tre cardinali, sette arcivescovi, 18 vescovi, e 24 tra prelati, abbati e monsignori 2 ); il cardinale di Reisach vi teneva il posto di legato pontificio, e tutte quelle festività non ebbero altro aspetto

fosse quello di un semplice chiasso, met tendo sotto i loro occhi i veri bisogni della Chiesa espressi nell’ opera del celebre nostro Rosmini, intitolata le Cinque piaghe della Santa Chiesa. Ed a questo fine ne fu fatta una nuova edizione 3 ), e spedita B Prato: Memoria citata , pag, 37. 2 ) Margotti: Le consolazioni di N. S. P, Pio IX nelle feste celebra tesi in Trento ecc. pag, 197-202. 3 ) Rovereto, giugno 1863, 1 voi. in 8° colla seguente dedica: Ai piissimi , e venerandi / Padri , e Pastori

della Chiesa j che di loro pre senza onorano / la città di Trento j nella solenne commemorazione j secolare j della Santa Sinodo / qui chiusa nell’anno MDLXIII / queste sacre pagine j che rivelano alcune funeste piaghe j ond’ è travagliata oggidì I la Sposa di Cristo j i Tridentini / credenti fidenti / D. D. D. / nel Giugno MDCCCLX 1 II. 12
1887
Animierte Ansicht Werk Listenansicht Werk Kachelansicht Werk
10 /tessmannDigital/presentation/media/image/Page/350295/350295_373_object_5191416.png

Commentari della storia trentina : con un'appendice di notizie e documenti

Autor: Ambrosi, Francesco / Francesco Ambrosi
Erscheinungsjahr:1887
Erscheinungsort:Rovereto
Verlag:Sottochiesa
Umfang:317 S. : Ill.
Medientyp:Buch
Sprache: Italienisch
Schlagwort:-
Kategorie:
Notation:-
Signatur:II 102.611
IDN:350295
Anmerkungen:-

Treffer:Seite 373
Textauszug:
Manci, quello stesso che scrisse gli Annali più volte citati, partiva alla volta di Roma. Il Vescovo lo accompagna con lettere commen datìzie e nel tempo stesso lo incarica di rassegnare^ piedi del pon tefice Clemente XIII la Relazione intorno allo stato della diocesi trentina come furono soliti di fare i vescovi suor antecessori. Da essa si rileva, che in quell’anno erano in Trento, compreso il sobborgo di sant’Apollinare 11030 abitanti, dei quali 1560 appartenenti alla parecchia di san

Vigilio, 4«» a quella di Santa Maria Maggiore, 2800 a quella di S. Pietro, 1500 alla parecchia di S. Maria Mad dalena, ed a quella di sant’Apollinare il70- Le altre parecchie della pretura di Trento davano per Calavino 263o abitanti, per Cadine 1870, per Baselga 1454. per Terlago 500, per Mezzolombardo 1714, per Meano 1170, per Civezzano 1600, per Povo 1012, per Pine 3150, e per Albiano 900, cosicché in tutta la pretura, non eccettuata la città, c’erano 27030 abitanti. Nel Tratto atesino si contavano
1887
Animierte Ansicht Werk Listenansicht Werk Kachelansicht Werk