Search result: Silandro

Number of results: 74

Sort by:

Filter by:
Media type
Name
Year of publication
Place of publication
Author
Publisher
Category
Language
Location
Person
Organization
No. Preview about the work Date/details
01 /tessmannDigital/presentation/media/image/Page/328719/328719_231_object_4615643.png

Alpi pusteresi, aurine, breonie, passirie e venoste.- (Da rifugio a rifugio ; 1)

Author: Club Alpino Italiano
Publication year:1929
Place of publication:Milano
Publisher:Arti grafiche E. Calamandrei
Physical description:200 S. : Ill., Kt.
Type of medium:Book
Language: Italienisch
Subject heading:g.Zillertaler Alpen;s.Schutzhütte;f.Führer<br>g.Stubaier Alpen;s.Schutzhütte;f.Führer<br>g.Ötztaler Alpen;s.Schutzhütte;f.Führer<br>g.Rieserfernergruppe;s.Schutzhütte;f.Führer
Category: Geographie, Reiseführer , Sport, Spiel
Notation:22 Spt 3 Tir<br>23 Tir 10 S
Location mark:I 87.740/1
IDN:328719
Notations:-

Hits:Page 231
Snippet:
160 Caria, pag. 152. ALPI VENOSTE Sii. d Otiogo Tasca. che si varca a Q. 2204. Ora il sentiero si inerpica dapprima per un erto ghiaione, poi, a zig-zag, per un costone, con magnifica vista sulla V. di Senàles. Si arriva in breve al Rifugio (m. 2769; ore 2.30). c) Da SILANDRO (m. 721 ; ore 6). 457 A NO del paese si diparte la buona mulattiera, che, pas sando in mezzo alle vigne e ai frutteti, si inerpica a serpentine sulle pendici della Montagnola, entrando poi, attraverso una gola, nella valle

bagnata dal Rio di Silandro. L'ultima parte della salita è molto ripida ; quindi la mulattiera prosegue, sem pre sul fianco destro della valle, lasciando a sinistra, in alto, i casolari di Talàccio. Al di là del burrone si vede il Castel Silandro. Si arriva nelle vicinanze di Masetto del Mulino (m. 1330; ore 2), dove si tocca il fondovalle. Si continua sulla destra del torrente, lasciando sull'altra sponda i masi di Malandrò ; più avanti, si oltrepassa VAlpe di Córzes di Fuori (m. 1887), allo sbocco

della V. Merteda, e l'Alpe di Córzes di Mezzo (m. 1926), arrivando all' Alpe di Córzes di Dentro (m. 1985; ore 2-4), alla confluenza del Rio di Silandro con l'emissario del l.ago di Córzes. Dalla malga si risale il contrafforte meridionale del M. delle Pècore, lasciando a sinistra la V. di Silandro; poi si entra nella valletta bagnata dall'emissario — che si varca un paio di volte, portandosi ora sulla sinistra ora sulla destra — e si arriva, con numerose svolte, in una amena conca occu pata

si diramano verso SE, e si entra nella parte superiore di un ampio pianoro, chiamato nella tavoletta II Pascolino (ore 2.15), formante la testata della V. di Silandro. Facendo attenzione ai salti di roccia, si cala ad un laghetto in una conca, e nei pressi dello stesso si infila il sentiero, che costeggia il fianco me ridionale del M. Lana (m. 3051); poi si comincia a salire, dap prima per magro pascolo, poi per detriti, lungo un valloncello che mette alla Sella Ramudla (m. 3012; ore 1.15 -3.30), — nella
1929
Animated view View list View tiles
02 /tessmannDigital/presentation/media/image/Page/501758/501758_136_object_4626690.png

Vipiteno e dintorni

Author: Waitz, Alfonso Valentino ; Atzwanger, Hugo [Ill.] / di Alfonso Valentino Waiz. 18 disegni a penna di Ugo Atzwanger. 4 disegni a penna dell'autore
Publication year:[1940]
Place of publication:Bolzano
Publisher:Tipogr. Athesia
Physical description:133 S. : Ill.. - 1. ed.
Type of medium:Book
Language: Italienisch
Subject heading:g.Sterzing <Region>;f.Führer
Category: Geographie, Reiseführer
Notation:12 Fü - Tir<br>23 Tir 11 S
Location mark:I 303.278
IDN:501758
Notations:Bibliogr. S. 130 - 132

Hits:Page 136
Snippet:
Cassa di JUs{ia&HÌ6 dello. Vam/ìmLu d fondata nell'anno 1854 Deposito a risparmio e in conto corr. 250 milioni Depositari 90 mila * Sede Centrale: Direzione Generale ■ Sezione di Credito Agrario, Bolzano, Via Museo 56 * Agenzie di Città: Bolzano, Piazza Vittorio Ema nuele N. 15 ■ Gries, Piazza Tiberio N. 77 * Sedi e Filiali: Merano, Brunico, Bressanone, Malles. Ortisei, Silandro, Vipiteno, Caldaro, Laives, Appiano, S. Candido. * Esattoria Comunale e Ricevitoria Provinciale * Tutte le operazioni
[1940]
Animated view View list View tiles
03 /tessmannDigital/presentation/media/image/Page/AA/AA_39_object_3824353.png

¬L'¬Alto Adige : cenni geografici e statistici

Author: Toniolo, Antonio Renato / Antonio Renato Toniolo
Publication year:1919
Place of publication:Novara [u.a.]
Publisher:De Agostini
Physical description:74 S. : Ill., Kt.
Type of medium:Book
Language: Italienisch
Subject heading:g.Südtirol ; s.Landeskunde
Category: Geographie, Reiseführer
Notation:12 Lk - Tir<br />23 Tir 11 S
Location mark:II 87.677 ; 1.088
IDN:88598
Notations:-

Hits:Page 39
Snippet:
Venosta e Pusterla (capitanato di Silandro 34,4 °/ 0 , Brunieo 1.7,1 °/o> Ampezzo 24,1 °/o dove si hanno le massime altezze montuose e comuni con oltre il 50 °/ 0 di terreni incolti sulla loro area (il comune La Ma donna = t Unserfran, nel capitanato di Silandro, ne ha il 62,7 °/ 0 ). La zona centrale invece, per il deprimersi delle catene montuose è largamente sfrittala, specie nei capita-nati di Bolzano e Merano, che hanno appena il 7,8 e il 10,3 % eli su per fi ce, improduttiva, rappresen tata
1919
Animated view View list View tiles
04 /tessmannDigital/presentation/media/image/Page/AA/AA_76_object_3824426.png

¬L'¬Alto Adige : cenni geografici e statistici

Author: Toniolo, Antonio Renato / Antonio Renato Toniolo
Publication year:1919
Place of publication:Novara [u.a.]
Publisher:De Agostini
Physical description:74 S. : Ill., Kt.
Type of medium:Book
Language: Italienisch
Subject heading:g.Südtirol ; s.Landeskunde
Category: Geographie, Reiseführer
Notation:12 Lk - Tir<br />23 Tir 11 S
Location mark:II 87.677 ; 1.088
IDN:88598
Notations:-

Hits:Page 76
Snippet:
(Lichtenberg) 14. Stelvio (Stilfs) 15. Prato di Venosta (Prati) Distretto di Silandro. 1. Tau as (Tannas) 2. Oris (Eyrs) 3. Cengles (Tschengels) 4. Alliz (All ite) 5. Lasa (Laas) 6. Monte a Mezzodì (Sonnenberg) 7. Corzes (Kortsch) 8. Monte a Tramontana (Nör-dersberg) 9. Carolano (Göflan) 10. Silandro (Schlünders) 11. 'Vezzano (Vezzan) 12. Colderano (Goldrain) 13. Mortér (Morter) 14. AI Monte (Vorberg) 15. Läoes (Latach) 16. Castelbello (Kastelbell) 17. Lacigno (Latseliniig) 18. Tärres (Tarsch) 19. Colsano
1919
Animated view View list View tiles
05 /tessmannDigital/presentation/media/image/Page/524851_SCHLANDERS/524851_SCHLANDERS_10_object_5625008.png

Schlanders und seine Geschichte [2] : Dorfbuch der Marktgemeinde Schlanders : von 1815 bis zur Gegenwart

Author: Kofler, Heinrich [Red.] ; Schlanders / red. von Heinrich Kofler. Hrsg. von der Marktgemeinde Schlanders
Publication year:2010
Place of publication:Lana
Publisher:Tappeiner
Physical description:606 S. : Ill., Kt.
Type of medium:Book
Language: Deutsch
Subject heading:g.Schlanders ; s.Heimatkunde<br>g.Schlanders ; z.Geschichte
Category: Geographie, Reiseführer , Geschichte , Südtiroler Dorfbücher
Notation:23 Tir 2 S<br>11 Gesch - Tir<br>12 Lk - Tir<br>23 Tir 11 S
Location mark:III A-29.436/2
IDN:524851
Notations:-

Hits:Page 10
Snippet:
Die Sportfreunde Göflan 568 Amateursportverein Vetzan/Raiffeisen 569 Der Sportverein Kortsch 570 Der Katholische Verband der Werktätigen (KVW) 576 Die Theatergruppe Kortsch 581 Sportschützengilde Schlanders/Kortsch 589 Anmerkungen 592 Silvano Neri f Gi Italiani a Silandro 595
2010
Animated view View list View tiles
06 /tessmannDigital/presentation/media/image/Page/AA/AA_46_object_3824367.png

¬L'¬Alto Adige : cenni geografici e statistici

Author: Toniolo, Antonio Renato / Antonio Renato Toniolo
Publication year:1919
Place of publication:Novara [u.a.]
Publisher:De Agostini
Physical description:74 S. : Ill., Kt.
Type of medium:Book
Language: Italienisch
Subject heading:g.Südtirol ; s.Landeskunde
Category: Geographie, Reiseführer
Notation:12 Lk - Tir<br />23 Tir 11 S
Location mark:II 87.677 ; 1.088
IDN:88598
Notations:-

Hits:Page 46
Snippet:
capitanati prevalentemente montuosi di Silandro ed Ampezzo. Gli abitanti si addensano quindi sopratutto nei piccoli comuni agricoli ebe sono propri del fondo delle larghe vallate, quali i comuni dei capitanati di Bolzano e Merano (1647 e 1758 ab. per comune), riducendosi questo numero a meno della metà sui comuni partico larmente boschivi e pascolivi della regione montuosa (capitanati di Bressanone, Brunico, Silandro). Anche nell'Ampezzano la densità media degli abitanti per kmq. rimane compresa fra

i valori di quella di Brunico e Silandro, che presentano analoghe condizioni d'ambiente, sebbene il numero di abitanti per comune raggiunga un valore altis simo data l'enorme estensione dei soli tre comuni che costituiscono questo capitanato. È interessante notare poi che la zona a massima densità di popo lazione rurale (eccezione fatta per le alte vallate ladine) coincide con quella a prevalenza dell'elemento italiano, come nel tratto atesino, dove si hanno comuni che raggiungono fino 200 ab. per kmq
1919
Animated view View list View tiles
07 /tessmannDigital/presentation/media/image/Page/524851_SCHLANDERS/524851_SCHLANDERS_607_object_5625605.png

Schlanders und seine Geschichte [2] : Dorfbuch der Marktgemeinde Schlanders : von 1815 bis zur Gegenwart

Author: Kofler, Heinrich [Red.] ; Schlanders / red. von Heinrich Kofler. Hrsg. von der Marktgemeinde Schlanders
Publication year:2010
Place of publication:Lana
Publisher:Tappeiner
Physical description:606 S. : Ill., Kt.
Type of medium:Book
Language: Deutsch
Subject heading:g.Schlanders ; s.Heimatkunde<br>g.Schlanders ; z.Geschichte
Category: Geographie, Reiseführer , Geschichte , Südtiroler Dorfbücher
Notation:23 Tir 2 S<br>11 Gesch - Tir<br>12 Lk - Tir<br>23 Tir 11 S
Location mark:III A-29.436/2
IDN:524851
Notations:-

Hits:Page 607
Snippet:
logeni, 456 di lingua italiana, 49 germanici e 4 appartenenti ad altri Stati. II profondo cambiamento nella composizione della popolazione sopra evidenziato, puö essere in linea di massima spiegato con una sola parola: «opzioni». Ed e proprio in funzione delle opzioni che si verificö la trasfor- mazione sopra accennata dell’«ERA» in «Ente nazionale per le tre Venezie» con le sue nuove attribuzioni. Infatti, anche a Silandro, alcuni masi lasciati dai proprietari che avevano materializzato

costrette all’emigrazione verso zone ove le prospettive di vita erano nettamente migliori che nelle loro zone. La differenza rispetto a di- versi decenni prima era costituita dal fatto che la meta poteva esse re entro i confini nazionali. Anche a Silandro e dintorni venivano eseguite grosse opere pub bliche che richiedevano l’impiego di molta manodopera. Ecco quin- di che nel 1950 si ebbero 20 nuove iscrizioni di persone di lingua ita liana, mentre nei successivi cinque anni furono, rispettivamente

, 28, 33, 44, 34 e 32. Nello stesso periodo si erano perö verificate anche delle emigra- zioni di abitanti di lingua italiana da Silandro. E stato questo il periodo, unico per ora, in cui gli abitanti di lin gua italiana a Silandro sono riusciti a condurre una qualche parven- za di vita di gruppo (organizzazione di momenti di comunione fre- quentati) (forse grazie al numero complessivo relativamente grande di presenze, alla mancanza della televisione, o al tipo di vita che le condizioni socio-economiche permettevano

registrano un fenomeno simile a quello dei periodo bellico, 1941-1945: una note- vole diminuzione dei gruppo di lingua italiana di Silandro. Per facilitare la comprensione di questa estrema reattivitä della consistenza numerica dei gruppo linguistico italiano in Alto Adige e a Silandro agli eventi politici e storici di quegli anni, e necessario chiarire un concetto: Se e vero che il movimento della popolazione di lingua italiana e stato di proporzioni piuttosto consistenti, specie paragonandolo al numero

complessivo non elevatissimo di abitanti in un paese come Silandro, e anche vero che le famiglie rimastevi stabilmente e che hanno deciso di considerarlo il loro paese, non sono state invece molte. In altre parole: moltissime persone e famiglie di lingua italiana sono «passate» per Silandro, fermandosi per periodi piü o meno lunghi, molto meno, anzi, poche, quelle che si sono fermate defini- tivamente e che ora si considerano di Silandro a tutti gli effetti. Quäle, il significato di tale dato di fatto
2010
Animated view View list View tiles
08 /tessmannDigital/presentation/media/image/Page/524851_SCHLANDERS/524851_SCHLANDERS_606_object_5625604.png

Schlanders und seine Geschichte [2] : Dorfbuch der Marktgemeinde Schlanders : von 1815 bis zur Gegenwart

Author: Kofler, Heinrich [Red.] ; Schlanders / red. von Heinrich Kofler. Hrsg. von der Marktgemeinde Schlanders
Publication year:2010
Place of publication:Lana
Publisher:Tappeiner
Physical description:606 S. : Ill., Kt.
Type of medium:Book
Language: Deutsch
Subject heading:g.Schlanders ; s.Heimatkunde<br>g.Schlanders ; z.Geschichte
Category: Geographie, Reiseführer , Geschichte , Südtiroler Dorfbücher
Notation:23 Tir 2 S<br>11 Gesch - Tir<br>12 Lk - Tir<br>23 Tir 11 S
Location mark:III A-29.436/2
IDN:524851
Notations:-

Hits:Page 606
Snippet:
problema e conseguentemente a seconda del comportamento di ciascuno. Questo si e verificato a Silandro e certamente non solo a Silandro. Forse proprio per la maniera di affrontare il problema ciascuno a modo proprio, magari criticando il metodo scelto dall’al- tro, la popolazione di lingua italiana, almeno in questo paese, in ge- nere, non ha formato «gruppo». Si sa che nelle relazioni private, tra singoli o tra piccoli gruppi, si determinano perö rapporti spesso particolari; la vita

di ciascuno o di ciascuna famiglia di lingua italiana a Silandro puö quindi avere o aver avuto, con singoli o singole famiglie di lingua tedesca, rappor ti ottimi, completamente diversi da quelli ipotizzabili tenendo solo conto della situazione politica ufficialmente conosciuta. Tracciata questa suddivisione, a grandi linee e in tre parti, del pe- riodo da prendere in considerazione, si puö affermare che la secon da e la terza sono le parti che meritano la maggiore attenzione e per le quali e inevitabile

ancora. In provincia di Bolzano e quindi anche nel Comune di Silandro, gli uffici anagrafici vennero perö istituiti nel 1930. Infatti, le funzio- ni di tali uffici erano in precedenza svolte dalle parrocchie, con la tenuta di appositi registri. Appunto dai fogli di famiglia esistenti presso l’archivio storico del Comune di Silandro e proprio a causa del loro primo utilizzo av- venuto, come sopra specificato, soltanto a partire dal 1930, risulta- no iscritte con la stessa data dell’i. 11.1930, ben 138

dell’annessione a quella del censimento del 1931, sono stati 959; Togliendo i ladini, gli immigrati presumibilmente di lingua italia na, dalbannessione al censimento del 1931, risultano, quindi, pari a 146. Durante l’anno 1935 hanno preso la residenza a Silandro 18 nuo- ve famiglie italiane per un numero complessivo di 61 persone. Da notare che proprio quell’anno iniziavano i lavori di costruzione di alcune ulteriori caserme per l’esercito, dopo che la prima (la Cac- chin) era stata realizzata giä nel 1926

. I numeri piü sopra riportati non significano naturalmente che in quegli anni il numero degli abitanti di lingua italiana a Silandro e aumentato di quanto rispettivamente specificato; infatti, se e vero che molti arrivavano, e anche vero che altri se ne andavano, magari dopo una breve o brevissima permanenza (bisogna infatti tener pre sente che molti capi famiglia appartenevano all’esercito, ai carabi- nieri, ai finanzieri o erano impiegati statali, tutti, quindi, soggetti a trasferimenti, sia d’ufficio
2010
Animated view View list View tiles
09 /tessmannDigital/presentation/media/image/Page/VIPST/VIPST_40_object_3976474.png

Sommerfrischort, Touristenstation und Wintersportplatz Vipiteno (Sterzing) am Eisack : mit geschichtlichen und kunsthistorischen Nachrichten

Author: Fischnaler, Konrad / von Conrad Fischnaler
Publication year:1933
Place of publication:Bolzano
Publisher:Vogelweider
Physical description:IV, 60 S. : Ill., Kt.. - Ausz. aus der 9. Aufl. in autoris. Bearb.
Type of medium:Book
Language: Deutsch
Subject heading:g.Sterzing <Region> ; f.Führer
Category: Geographie, Reiseführer
Notation:12 Fü - Tir<br />23 Tir 11 S
Location mark:I 101.594
IDN:320365
Notations:Nebent.: Vipiteno, Sterzing und seine Umgebung

Hits:Page 40
Snippet:
(Bolzano-Bozen), Longomos (Lengmoos), Settequerce (Siebeneich) und Silandro (Schiander s). — An den Wän den großes Panorama von Vipiteno (Stetzing), 18. Jahr hundert» hübscher Rokoko-Ofen usw. — Rittersaal: Wandgemälde mit Darstellungen aus der Geschichte des Deutschen Ritterordens nach Kupferstichen von Johann Salver: 1. Papst Cölestin gründet den Orden und verleiht als Wappen das schwarze Kreuz im weißen Feld ; 2, König Heinrich gewährt als Wappenverbesserung das Weiße Kreuz auf dem schwarzen
1933
Animated view View list View tiles
10 /tessmannDigital/presentation/media/image/Page/386813/386813_42_object_4618511.png

Sommerfrischort, Touristenstation und Wintersportplatz Vipiteno (Sterzing) am Eisack : mit geschichtlichen und kunsthistorischen Nachrichten

Author: Fischnaler, Konrad / von Conrad Fischnaler
Publication year:1933
Place of publication:Bolzano
Publisher:Vogelweider
Physical description:IV, 60 S. : Ill., Kt.. - Ausz. aus der 9. Aufl. in autoris. Bearb.
Type of medium:Book
Language: Deutsch
Subject heading:g.Sterzing <Region>;f.Führer
Category: Geographie, Reiseführer
Notation:12 Fü - Tir<br>23 Tir 11 S
Location mark:I 59.160
IDN:386813
Notations:Nebent.: Vipiteno, Sterzing und seine Umgebung

Hits:Page 42
Snippet:
(Bolzano-Bozen), Longomos (Lengmoos), Settequerce (Siebeneich) und Silandro (Schlanders). — An den Wän den großes Panorama von Vipiteno (Sterzing), 18. Jahr hundert, hübscher Rokoko-Ofen usw. — Rittersaal: Wandgemälde mit Darstellungen aus der Geschichte des Deutschen Ritterordens nach Kupferstichen von Johann Salver: 1. Papst Cölestin gründet den Orden und verleiht als Wappen das schwarze Kreuz im weißen Feld; 2. König Heinrich gewährt als Wappenverbesserung das weiße Kreuz auf dem schwarzen
1933
Animated view View list View tiles